Concorso Gastronomico

Dall’edizione del 2014 il Festival si è arricchito di un concorso gastronomico che rende protagonisti piatti selezionati, uno per stand e, e pensati per rappresentare al meglio la cultura culinaria di ogni nazione.

Popoli Pop Cult Festival - Concorso gastronomico

I piatti vengono degustati e giudicati da una giuria tecnica e nella serata del sabato vengono proclamati i vincitori del Piatto più buono del Festival (primi 3 classificati), con l’auspicio e la certezza che i visitatori saranno felici di provarli agli stand!

Ogni anno il concorso è sostenuto da uno sponsor speciale. Per l’edizione 2020 il Festival ringrazia Eurovo. Dalla prima edizione del concorso, abbiamo avuto il piacere di ospitare in giuria, fra gli altri, Simone Finetti (chef che ha partecipato alla quarta edizione di Masterchef), Kateryna Gryniuch (chef seconda classificata a Masterchef 7), Valerio Braschi (chef vincitore di Masterchef 2017).

2021 – SETTIMA EDIZIONE

Piatti in concorso

La giuria

Presidente – Cristiano Cavolini

Cristiano ha partecipato alla decima edizione di Masterchef Italia, dove ha annunciato di essersi licenziato dopo 31 anni per dedicarsi esclusivamente alla cucina. Già durante gli anni da metalmeccanico era diventato presidente della pro loco del paese e lì si dilettava ai fornelli.

Ma la passione per la cucina risale all’infanzia, quando la domenica si svegliava con il rumore di sua mamma che tirava la pasta con il mattarello.

I sapori della cucina di Cristiano si possono definire caserecci e abbondanti.

Cristiano ai Live Cooking ha nella sua testa gli ingredienti e tutta la ricetta, ma l’agitazione gli gioca un brutto scherzo e si dimentica di prendere la noce moscata in dispensa.

Il suo piatto tradizionale romagnolo riesce comunque a garantirgli l’accesso alle Sfide.

Dopo l’esperienza televisiva, ora Cristiano sta per aprire il suo ristorante.

Testimonial Eurovo – Roberto Conti

Testimonial scelto da Eurovo, sponsor del concorso di questa edizione, Roberto Conti è Bagnarese di nascita e di residenza.
Ciclista su strada Professionista dal 1986 al 2003. Si fece notare per le sue qualità di passista scalatore nel 1987, dove arrivò quindicesimo nella classifica finale del Giro d’Italia e si aggiudicò la maglia bianca di miglior giovane. Negli anni successivi divenne un uomo squadra, diventando uno dei più fidati gregari di Marco Pantani. Nel suo palmares c’è anche una storica vittoria nella tappa con arrivo all’Alpe d’Huez al Tour de France 1994, oltre a ottimi piazzamenti in vari giri d’Italia e di Francia.
Da ottimo sportivo ha sempre saputo quanto il cibo sia importante nella preparazione atletica pertanto il mangiar bene e sano si abbina alla perfezione con un alimento nobile come il prodotto Eurovo.

Cecilia Capra

Cecilia è biologa nutrizionista, è Counselor nutrizionale ed elabora protocolli e consigli per pazienti che necessitano di un piano nutrizionale appropriato. Specialista dell’analisi della biocomposizione corporea attraverso l’utilizzo della plicometria. Utilizza tecniche di diet-coaching finalizzate al raggiungimento degli obiettivi. Esegue analisi del microbiota intestinale tramite test che valutano il grado di disbiosi. Elabora diete chetogeniche ed è specialiste dell’alimentazione nello sport di endurance e di resistenza.

Laureata con 110/110 e Lode in Scienze dell’Alimentazione presso la Scuola di Scienze della Salute Umana dell’ Università degli Studi di Firenze, con Tesi in Endocrinologia. Ha svolto il Tiriocinio per la propria tesi press il dipartimento di endocrinologia e malattie metaboliche, S. Orsola, Bologna.

Cecilia ha collaborato con il dott. Iader Fabbri, consulente nutrizionale di tutte le Nazionali italiane di Ciclismo e commentatore tecnico per la testata giornalistica Rai Sport. Scrive articoli che vengono pubblicati sulla rivista “In Bici”.

Silvia Lionello

Silvia rappresenta la terza generazione alla guida del Gruppo Eurovo, insieme al fratello Federico, il padre Siro e lo zio Ireno, si occupa da oltre 15 anni di organizzazione all’interno dell’azienda di famiglia, dopo gli studi universitari in economia e un Master internazionale a Madrid.

Appassionata di lingue straniere, di viaggi, ama mangiare e sperimentare nuove ricette soprattutto con le sue uova!
Romagnola doc, con un po’ di sangue Veneto da parte paterna, ama la sua terra, ma adora conoscere nuovi luoghi e nuove culture insieme alla sua famiglia.
Il lavoro è la sua vita, le piace lavorare a stretto contatto con i collaboratori che reputa la più preziosa risorsa e la vera spinta per lo sviluppo e la crescita dell’azienda.
Il suo piatto preferito è la piadina e parsot!

Giorgia Lagosti

Impossibilitata a partecipare per motivi di salute

Dopo la maturità classica presso il Liceo Dante Alighieri di Ravenna, Giorgia raggiunge la Laurea Magistrale presso la Facoltà di Scienze Ambientali, Università di Bologna, sede di Ravenna indirizzo Terrestre-Chimica.

È insegnante di scienze degli alimenti, di cucina e di merceologia degli alimenti, giornalista free lance e consulente aziendale nel mondo del food.

Dal dal 2013 è membro dell’AICI (Associazione Insegnanti di Cucina Italiana) ed è acrreditata presso Ausl Romagna per la formazione nel settore della sicurezza alimentare (certificato da alimentarista) e dell’HACCP. Progetta e realizza corsi in tecnologia alimentare, corsi di cucina, di scienza degli alimenti e di merceologia (per adulti, bambini, persone diversamente abili). Ha già alle spalle due pubblicazioni: “La Vita nel Piatto” (edita da Edizioni Sì, sotto il coordinamento dalla Professoressa Maria Luisa Savorani) e “Cibologia” edita da Franco Angeli.

Nicolas Spoglianti

Nicolas è Chef di Cucina, nonché Food And Beverage Manager. La passione per la cucina inizia a 4 anni, grazie alla nonna Lucia, sfoglina e svolge il primo stage presso “La Locanda di Bagnara” con lo chef Mirko Rocca. Dopo il diploma, all’età di 19 anni decide di fare esperienza all’estero, prima in Irlanda e poi in Francia, alla corte di Michel Dussau uno dei più illustri mentori della cucina moderna Francese, non che Sous Chef dell’illustre Cuoco delle stelle Alain Ducasse. Dopo 1 anno ottiene l’invito ufficiale a partecipare al Grande concorso di cucina “Francese” per i giovani Chef under 26 anni: il “MAF”, che lo vedrà vincitore in campo provinciale, regionale ed infine nazionale confrontandosi con altri 2500 giovani Chef. Alla premiazione in Senato riceve il colletto tricolore francese, che attesta ufficialmente il titolo di “Chef de Cuisine”. La vittoria gli fa ricevere l’invito dal “Le Louis IV” (Hotel 5 Stelle e 3 Stelle Michelin per il ristorante) e dal ristorante “Le Parc” di Frank Putellat (1 Stella Michelin).

Attualmente, ha avviato 10 ristoranti in Francia, 3 dei quali, grazie ai suoi menù hanno ricevuto l’ambita stella Michelin in tempo record di soli 6 mesi. Il 1° luglio 2021 lo Chef Nicolas fonda l’accademia di cucina Spoglianti “N|S Academy”. Maggiori info su www.nicolas-spoglianti.com

Vincitori edizioni precedenti

I Vincitori del 2019 - Sesta edizione

1° posto: Perù – ME.G.AN con il piatto precolombiano Anticuchos

2° posto: Thailandiacon il piatto Pad thai

3° posto: Messico con il piatto Chiles en nogada

I Vincitori del 2017 - Quarta edizione

1° posto: Alghe Europee

2° posto: Filippine

3° posto: Albania

I Vincitori del 2018 - Quinta edizione

1° posto: Vietnam con il piatto Nem Lui Hue

2° posto: India con il piatto Thali

3° posto: Filippine con il piatto Kare kare